NO I

Ogni giorno, statisticamente, tre famiglie partecipano a un funerale per colpa di un incidente sul lavoro.

A fine anno l’Inail trasmette i dati riguardanti gli infortuni sul lavoro e certifica il numero di decessi nazionali legati a questo tema.

Negli ultimi dieci anni si stima che siano morti sul lavoro più di 10.000 persone.

Negli ultimi due anni, la media nazionale di decessi è addirittura aumentata.

La sicurezza sul lavoro è sicuramente uno dei fattori determinanti e, nonostante si parli spesso di come risolvere il problema, lo stato sembra interessarsi poco a chi chiede di porre rimedio a questa tragedia sociale.

Non considerando l'impatto sociale, psicologico ed economico, i dati Inail non attestano cosi quante persone siano coinvolte nell'effettivo.

I familiari delle vittime sono coloro che restano e combattono le battaglie legali.

Gli oggetti, invece, aiutano a ricordare la vita che fu.